Lo psicologo a scuola? Sì, grazie!

Ad ottobre, il Ministero dell’Istruzione ha firmato un accordo con il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi per promuovere attivamente la figura dello psicologo nelle scuole. Lo scopo di questa figura? Fornire supporto psicologico a studenti e docenti per rispondere a traumi e disagi derivanti dall’emergenza COVID-19 e per fornire supporto nei casi di stress lavorativo, difficoltà relazionali, traumi psicologici e per prevenire l’insorgere di forme di disagio e/o malessere psico-fisico.

Nel protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Istruzione e il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, per quanto riguarda le linee di indirizzo per la promozione del benessere psicologico a scuola si legge:
“In una recente rassegna pubblicata su Lancet (Holmes et al., 2020), alla luce delle specifiche vulnerabilità delle fasce di popolazione in età evolutiva, si sottolinea l’urgenza di mettere in campo linee guida specifiche e interventi mirati che permettano alla Scuola di accogliere bisogni, domande e preoccupazioni: spesso è proprio la Scuola infatti “il primo posto in cui i bambini e gli adolescenti cercano aiuto”. Sempre su Lancet, Russell e colleghi (2020) hanno segnalato l’importanza di una riflessione critica sulla chiusura delle scuole e sull’impatto che questa può avere sul benessere psicologico delle ragazze e dei ragazzi (vedi anche Golberstein et al., 2020).”

E ancora, per quanto riguarda la specificità dell’intervento psicologico nelle scuole, il Protocollo prosegue nell’affermare:
“L’emergenza COVID-19 ha chiesto alle scuole italiane di ri-organizzare in tempi stretti percorsi di apprendimento basati essenzialmente su strumenti digitali a garanzia della continuità formativa, facendo emergere vulnerabilità e fragilità di adulti, e non solo di ragazzi e bambini. In questo contesto, il ruolo della Scuola è critico nel garantire il benessere inteso nella sua accezione più complessa: l’attenzione alla salute e la messa in campo di azioni concrete può allora significare fornire un adeguato ascolto e supporto psicologico per tutto il personale scolastico e per gli studenti, come misura di prevenzione indispensabile per una corretta gestione dell’anno scolastico.”

Il Protocollo è una tappa importante che mette ancora di più in luce quanto sia importante lavorare per il benessere psicologico negli istituti scolastici.

Articoli recenti