“Piacertimento e Creattivazione”: due parole per un’immensità di significati

Con il gioco i bambini si esprimono, raccontano, interpretano e combinano in modo creativo le esperienze soggettive e sociali. Questa è la base su cui poggia l’Animazione del Centro MeTe, anche quando la pandemia irrompe nella quotidianità!

Un bimbo senza gioco diventa spesso un adulto senza gioia: aiutare perciò i ragazzi a diventare adulti più gioiosi e equilibrati, significa preservare per loro la possibilità di essere ciò che deve essere il gioco. Afferma infatti lo storico Johan Huizinga nel 1972: “La cultura sorge in forma ludica, la cultura è dapprima giocata. Nei giochi e con i giochi la vita sociale si riveste di forme sopra-biologiche che le conferiscono maggior valore. Con quei giochi la collettività esprime la sua interpretazione della vita e del mondo. Dunque ciò non significa che il gioco muta o si converte in cultura, ma piuttosto che la cultura nelle sue fasi originarie, porta il carattere di un gioco”.

Attraverso il clima di ludicità, gioco e divertimento che caratterizza l’Animazione stessa, ogni bambino può sperimentarsi in attività che rendano protagonisti i sui processi di invenzione/immaginazione, il suo spirito di avventura, la sua creatività e fantasia, sollecitando così la libera iniziativa dei partecipanti, per far emergere il singolo o il gruppo.
Le proposte sono orientate a comprendere la complessità del mondo e dei problemi locali e globali, inserendosi in modo attivo e responsabile nella vita sociale: il gioco diventa il mediatore attraverso il quale ci si prepara ai ruoli della vita.
Se nell’estate 2020 la pandemia Covid-19 ha fortemente modificato il modo di vivere di adulti e bambini, se il distanziamento sociale non ha permesso una grande spontaneità nei modi di fare soprattutto dei bambini, se la mascherina portata abitualmente ha spesso innervosito i ragazzi, è fondamentale anche centrare l’attenzione su ciò che ogni singola famiglia ha potuto vivere in questa esperienza: la possibilità per i bambini di vivere in piccolo gruppo li ha sempre fatti sentire protagonisti delle loro giornate; le relazioni si sono fortificate maggiormente, nonostante le distanze, in quanto ognuno ha avuto l’occasione di poter esprimere al meglio stati d’animo, idee, emozioni… un’opportunità che all’interno del grande gruppo spesso non avviene. Alle competenze del singolo è stato dato valore, così come ognuno ha avuto la possibilità di dimostrare le proprie difficoltà senza per questo essere giudicato. In sostanza il lavoro in piccolo gruppo ha rispecchiato relazioni più familiari ed autentiche: il Centro MeTe si prefigge di portare avanti questo percorso anche in un futuro prossimo e lontano, ricordando sempre che dietro ogni esperienza critica o difficile, le opportunità di crescita sono infinite.

Zona: Giudicarie- Altopiano Paganella
Ambito: Animazione Centro Mete
Destinatari: Bambini e ragazzi 3-16 anni, suddivisi per fascia di età
Argomento: Gioco, Animazione, Divertimento

Data inizio: metà giugno-fine agosto di ogni anno

Info e Iscrizioni:
Per informazioni telefonare al numero 0465 324727 oppure inviare una mail all’indirizzo susan.molinari@conmetepuoi.it

Articoli recenti