FSE: “Nessuno escluso”

Fondo Sociale Europeo

La cooperativa prosegue con la presentazione di altri progetti nell’ambito del Fondo Sociale Europeo.

In questa news raccontiamo la proposta rivolta a gruppetti di ragazzi delle medie delle scuole delle Giudicarie.

 Nessuno escluso.

Nel settembre 2021 la cooperativa ha presentato questo progetto che viene ricompreso nei progetti contro la dispersione scolastica e dopo alcune progettualità riferite al passaggio di scuola dalle medie alle superiori condivisi tra Istituti Comprensivi di zona e Istituti professionali nello specifico ENAIP e UPT di Tione si è pensato i accordi coni dirigenti delle Giudicarie di ipotizzare un percorso di approfondimento della lingua italiana rivolto principalmente a ragazzini stranieri iscritti nella varie scuole.

Il progetto è risultato finanziato e nel mese di marzo è arrivata la comunicazione ufficiale con la quale si poteva partire con 6 percorsi (rispettivamente: 2 con l’IC di Tione sia primaria che secondaria, 1 in Rendena, 1 a Comano Terme ed infine gli ultimi due in Val del Chiese con le due secondarie di Storo e Pieve di Bono). Comunicando la notizia del approvazione di Nessuno Escluso ai vari dirigenti e insegnati di riferimenti è parso come le tempistiche (avvicinandosi la fine dell’anno scolastico) fossero troppo pressanti per riuscire a realizzare i percorsi.

Ma proprio in quei giorni nella scuola di Ponte Arche sono arrivati alcuni ragazzi dall’Ucraina e quindi si è colta l’occasione per poter affrontare con loro un percorso riferibile alla lingua affiancano anche dai moduli di motivazione ed emozioni. La docente coinvolta insegna lingue straniere e conosce sia l’ucraino e il russo e questo ha permesso di avere un gruppo omogeneo che proseguirà anche durante l’estate con alcune ore individualizzate e riprenderà nel prossimo anno scolastico con altre ore di laboratorio linguistico. Nel frattempo si è condiviso come il progetto poteva essere un supporto ai ragazzini stranieri degli altri plessi e come poteva essere utile per i ragazzini stranieri di terza media in previsione dell’esame. Quindi si è condiviso con Tione di partire in maniera importante con i ragazzi delle medie e con alcune ore anche con le elementari. Infine ad inizio maggio si è riusciti anche ad avviare un percorso a Storo che riguarda sia ragazzi provenienti dall’Ucraina che altri provenienti da altri stati.

Adesso al concludersi dell’anno scolastico le attività di laboratorio linguistico di italiano verranno sospese e riprese in autunno, ma si ipotizza di proseguire i contatti con i ragazzi.

Al fine di rendere visibili i risultati dell’intervento si parteciperà a momenti pubblici e di gruppo che riuniranno i beneficiari, i compagni di classe e altre figure coinvolte nella realizzazione delle attività. Filo conduttore degli eventi sarà la tematica dell’intercultura, del rispetto delle differenze e dell’integrazione; ciò costituirà l’occasione per esporre l’iniziativa qui proposta ed i risultati raggiunti.

Articoli recenti